6 dicembre 2012

Dire le cose come stanno

Alfredo Keller, ex direttore Officine FFS, in risposta alla lettera aperta di A. Ndombele

Bravo Ndombele,   ci vogliono tanti operai delle Officine che prendano la parola per protestare contro lo smantellamento di tanti posti di lavoro !   Che garanzie hanno avuto dalle FFS i “signori” che vogliono un quartiere residenziale? Le FFS vogliono eliminare a Bellinzona la manutenzione dei carri merci e consegnare ai “signori ticinesi” che desiderano costruire, il terreno diventato inutile !

Sanno i “signori” che le locomotive moderne non avranno la loro manutenzione a Bellinzona ?   In questo modo l’agonia programmata delle Officine si realizzerà diluita nel tempo! Se questo è il disegno dei “signori” abbiano almeno il coraggio di dirlo apertamente di fronte agli operai e non privarli del loro lavoro a poco a poco!

Forza operai delle Officine, il momento è uguale, seppur camuffato, a quel giorno del 2008 in cui ebbe inizio lo sciopero!   Bisogna reagire ed esigere che vengano rispettati i diritti dei lavoratori e non solo gli interessi dei “signori” !

Share on Facebook